Lampedusa and Food that Heals

 In Prelibatezze Locali
L

‘Isola di Lampedusa è l’isola maggiore dell’arcipelago delle Pelagie e il patrimonio naturale di Lampedusa si trova naturalmente sul mare e uno dei piatti principali che troviamo e anche salutare è sicuramente il pesce, con i suoi pericoli quali eventuali inquinanti al suo interno, parassiti o batteri patogeni ma anche con i suoi benefici, quali le proprietà antiinfiammatorie, miglioramento della memoria e Omega3 che fa molto bene al cuore.

Un buon pesce fresco ha sicuramente qualità organolettiche migliori rispetto ad uno surgelato, se viene consumato a breve distanza dal momento in cui è stato pescato.

Dovrebbe essere mangiato almeno due o tre volte a settimana e dove gustarlo se non qui a Lampedusa? La prima cosa che bisogna vedere in un banco di pesce fresco è la sua carne che deve essere compatta con le branchie di colore rosso e poi gli occhi che devono essere rotondi e non schiacciati.

Ma nel periodo estivo, non può mancare la frutta possibilmente locale e tanta acqua (almeno 2 litri al giorno) e verdura fresca.

Per quanto riguarda la verdura e la frutta, si consiglia di mangiarne almeno 5 porzioni al giorno di differente tipologia e con la buccia, lavandola bene sotto acqua corrente per togliere eventuali pesticidi e trattamenti, in quanto è ricca di sostanze benefiche, antiossidanti con sostanze contro la formazione di radicali liberi e molecole nocive che ogni giorno attaccano le nostre cellule e che sono responsabili di malattie degenerative e dei processi di invecchiamento cellulare.
Quindi con pochissima carne e formaggi e tanta frutta, verdura, cereali, legumi integrali e pesce si ha sicuramente una sana alimentazione, da apportare per sempre oltre che per questa estate, in quanto questo tipo di alimenti, oltre ad essere squisiti e nutrienti, sono ricchi di fibre (fondamentali per la nostra salute) dando un alto senso di sazietà. Infatti a differenza delle diete proteiche e caloriche, seguendo questo stile di vita che possiamo chiamare “dieta pesco-vegetariana”, si diminuisce il grasso adiposo, si perde peso e fa sentire soddisfatti con effetti positivi per la nostra salute.

Nei periodi di grande caldo, come la stagione estiva, c’è bisogno di questo cibo che apporta al nostro organismo differenti vitamine e sali minerali, che vengono persi con il sudore e il movimento. I pigmenti antiossidanti, contenuti in frutta e verdura colorate, hanno numerose proprietà che riceviamo se mangiamo a colori, cioè differenziando le tipologie.

Come consiglia anche il Ministero della Salute, si può iniziare la giornata con una buona colazione energetica, poi una bella insalata multicolore, un frutto a metà mattina, un succo di frutta fresco che oltre a a rappresentare un buon cocktail di composti fitochimici è una bevanda gradevole nei mesi estivi con aggiunta di lattuga, radicchio, pomodori e frutta di stagione.

I colori del benessere generalmente sono: BLU-VIOLA (melanzane, radicchio, frutti di bosco, prugne, mirtillo, uva nera) che contengono antocianine, carotenoidi, vitamina C, potassio e magnesio, importanti per il controllo del colesterolo e per rendere una buona fluidità del sangue. Poi abbiamo il VERDE (asparagi, agretti, basilico, bieta, broccoli, cavoli, carciofi, cetrioli, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine, uva bianca, kiwi) che contengono clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina, importanti per una prevenzione cardiovascolare. Colore BIANCO (aglio, cavolfiore, cipolla, finocchi, funghi, mele, pere, porri, sedano) che contengono polifenoli, flavonoidi, potassio, vitamina C e selenio, importanti per un benessere polmonare, un rinforzo osseo e un benessere fisico generale. Colore ROSSO (pomodori, rape, ravanelli, peperoni, barbabietole, anguria, arance rosse, ciliegie, fragole) che contengono licopene e antocianine, importanti come antiossidanti in genere ed infine il colore GIALLO-ARANCIONE (arance, limoni, mandarini, pompelmi, melone, albicocche, pesche, nespole, carote, peperoni, zucca, mais) che contengono flavonoidi, carotenoidi e vitamina C, importanti per innalzare le difese immunitarie e proteggere a vista.

Non dimentichiamo la frutta secca (noci, pistacchi, mandorle, nocciole, arachidi) che, anche se molto calorica, ha un elevato contenuto di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, che proteggono il sistema cardiocircolatorio con effetto di riduzione del colesterolo grazie al loro contenuto di Omega 6 e Omega 3.

Naturalmente queste sono solo indicazioni generali, che ognuno può modificare in base al suo stile di vita e ai propri gusti e passioni, perchè mangiare sano è importante, ma farlo con gusto, serenità e felicità, magari senza TV è molto meglio.

Articoli Recenti